Discorso di Marina Sereni, Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il 3 giugno 2021

Il 3 giugno 2021, all’evento “_Tackling malaria: a win-win for saving lives and preventing future pandemics_”, organizzato da Malaria No More UK e in collaborazione con Friends of the Global Fund Europe, RBM Partnership, Malaria No More, United Foundation, APlma e il Fondo Globale, la Vice Ministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Marina Sereni ha parlato dei progressi fatti nella lotta alla malaria negli ultimi due decenni. Ma ha anche detto che ogni anno muoiono ancora più di 400 mila persone a causa della malaria, una malattia prevenibile e curabile, e che due terzi di questi decessi riguardano bambini sotto i cinque anni di età.

Inoltre ha evidenziato quanto la crisi causata dalla pandemia da Covid-19 rappresenti una ulteriore sfida che sta minacciando di distruggere decenni di progressi nella lotta alla malaria.

la Vice Ministra Sereni ha sottolineato il ruolo del Fondo Globale nella lotta alla malaria e il ruolo dell’Italia nella creazione del Fondo Globale, che celebra proprio quest’anno il suo 20° anniversario.

La Vice Ministra ha anche ricordato che l’Italia ha aumentato il suo contributo in occasione dell’ultima conferenza di rifinanziamento del Fondo che si è tenuta a Lione nel 2019, e che i finanziamenti italiani al Fondo Globale rappresentano attualmente il maggior contributo della cooperazione italiana ad una singola organizzazione.

Infine la Vice Ministra ha concluso ricordando che l’Italia – nel contesto della presidenza G20 – ha recentemente ospitato il Global Health Summit durante il quale è stata adottata la Dichiarazione di Roma, dichiarazione che ha ribadito l’importantissimo ruolo del multilateralismo nell’architettura della Salute Globale.